ALTA ROMA : Room Service, 15 giovani designers, Festival russo, armeno, uzbeko e festa finale al CHORUS di Roma

Si e’ conclusa con pochi fasti la nuova edizione di ALTA ROMA ALTA MODA –

“Room Service, dal 2012, rappresenta un nuovo approccio nella promozione del Made In Italy. Uno strumento in più che AltaRoma offre ai giovani creativi e a brand esclusivi difficilmente rintracciabili nei circuiti della distribuzione tradizionale. Questa modalità favorisce inoltre la relazione diretta tra designer e consumatore, non semplice cliente, ma vero e proprio interlocutore”, dichiara la presidente di AltaRoma, Silvia Venturini Fendi.

Il progetto, ideato e curato da Simonetta Gianfelici per AltaRoma, è ospitato al Rome Marriott Grand Hotel Flora. Così le 15 suite si trasformano, per tre giorni, in intimi salotti, eleganti atelier, in cui verranno presentate le preview autunno/inverno 2015-2016.

A esporre sono: AD Amato Daniele, Chez Dede, Co.Ro Jewels, De Rosis Luxury Italian Excellence, Giuliana Mancinelli Bonafaccia, inVitro, Isla Fontaine, Ludovica Amati, Mia Le Journal, Nadiamari, No Nathalie Ocalan, Shootingbag1981 e, grazie al supporto di Tatiana Souchtcheva, Founder e CEO di Società Italia, ideatrice e coordinatrice del Festival della Moda Russa, è stato possibile selezionare due giovani stilisti di Armenia e Uzbekistan, Vahan Khachatryan e Zulfiya Sulton.

A loro si aggiunge il nuovo duo stilistico Dilnoza e Gulnoza Ochilova, gemelle di origine uzbeka, milanesi d’adozione, che debutteranno proprio in questa occasione, con la loro capsule collection made in Italy.

Un look di Zulfiya Sulton

L’iniziativa, ideata e curata dalla talent scout Simonetta Gianfelici per AltaRoma, intende promuovere a stampa e buyer presenti nella capitale, i giovani talenti del design con collezioni made in Italy e ospiti internazionali provenienti di volta in volta da una precisa area geografica. Questa settima edizione di Room Service ha puntato sul design d’avanguardia russo e dei Paesi ex Urss. La scelta è caduta sui due giovani stilisti di Armenia e Uzbekistan, selezionati da Gianfelici

La presidente di AltaRoma Silvia Venturini Fendi, dopo aver chiuso la XXVI edizione di manifestazione AltaRoma AltaModa con un “bilancio sicuramente positivo”, lascia intendere che la doppia anima della società da lei presieduta, quella dello scouting di nuovi talenti e quella delle sartorie di alta moda, devono trovare necessariamente due momenti e due spazi di presentazione distinti per superare la sua doppia natura.

La kermesse si chiude con un bilancio “positivo”, la fashion week ha portato nella Capitale oltre 30 eventi, di cui 17 sfilate. La manifestazione, che ha visto un ricco programma di eventi collaterali, si chiude con 351 accreditati tra stampa, tv, fotografi, media on line e blogger, e 54 rappresentanti della stampa Internazionale per 22 Paesi (Belgio, Brasile, Egitto, Finlandia, Francia, Giappone, Grecia, Kazakistan, Libano, Lituania, Messico, Olanda, Polonia, Russia, Sud Africa, Spagna, Svizzera, Svezia, Tailandia, Uae, Ungheria, UK).

Quattro gli eventi-contenitore tutti dedicati ai designer, cinque le iniziative dedicate alla formazione e 32 tra stilisti e designer del vivaio AltaRoma che hanno presentato o esposto almeno un loro item. Cinque tra Gallerie d’arte e Musei hanno aperto i loro spazi ad AltaRomAltaModa e 26 gli eventi collaterali.

“AltaRoma è riuscita a realizzare la manifestazione di gennaio nonostante le note premesse di criticità che hanno richiesto soluzioni veloci ma efficaci – si legge in una nota di AltaRoma – grazie ad un appassionato lavoro di squadra tra Istituzioni, designer e addetti ai lavori”.

La manifestazione si è sviluppata tra il Maxxi-Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo e lo Spazio Altaroma, nella tensostruttura situata davanti all’Auditorium Parco della Musica in Viale Pietro da Coubertin, oltre a due nuove location, l’Associazione Culturale Albumarte e Villa Poniatowski, all’interno delle quali sono stati presentati alcuni degli artisti-artigiani di A.I.

“Altaroma si conferma come naturale incubatore per giovani designer – sottolinea AltaRoma – offrendo infrastrutture e servizi, ricerca, ispirazione e tutoring, creando molteplici occasioni di incontro con gli addetti ai lavori del settore moda maggiormente propensi a recepire le novità. Supporta le Accademie e gli Istituti di Moda e Costume affermandosi sempre di più come piattaforma di visibilità internazionale per accademie e studenti, che entrano in contatto con le dinamiche legate alla promozione del sistema moda, creando opportunità di recruitment e sinergie con aziende già affermate”.

“In questa edizione, con la presenza dello Iuav, abbiamo ampliato a tutto il territorio nazionale una possibilità di un confronto stimolante per la formazione – conclude -Il successo di questa manifestazione chiarisce e riconferma il ruolo di AltaRoma nel sistema della promozione della moda e del Made in Italy”.

ALTA RIMA 10 ALTA RIOMA 8 ALTA RMA 9 ALTA ROMA 3 ALTA ROMA 4 ALTA ROMA 5 ALTA ROMA 6 ALTA ROMA 7 ALTA ROMA 8 ARAM_G2015_sito

Atmosfera glam e fashion quanto basta nella festa conclusiva di Altaroma che si è tenuta lunedì sera nella splendida location del Chorus Café, ristorante e cocktail bar inaugurato da pochi giorni all’interno dell’Auditorium della Conciliazione. In una cornice decó tra marmi e divani in velluto hanno sfilato le creazioni di Federica Bachiddu in arte Federica Bak che ha presentato una collezione dedicata alla figlia Theodora. Presente Silvia Venturini Fendi nonché blogger da tutto il mondo come la celebre fotografa e giornalista Diane Pernet di nera mantilla vestita come al solito, fondatrice del sito ASVOF (A Shaded View on Fashion). Sushi e pizzette calde per tutti sulle note musicali mixate dalla brava dj parigina Julia Gautiernotati e conosciuti nel corso del Festival della Moda Russa.

Annunci

3 thoughts on “ALTA ROMA : Room Service, 15 giovani designers, Festival russo, armeno, uzbeko e festa finale al CHORUS di Roma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...